Dopo la prima mostra personale nel 1977 a Palermo e la seconda a Firenze nel 1978 , vi si trasferisce  ed in questa città d’arte perfeziona la sua tecnica molto personale, fatta di leggeri strati di colore  e di velature, che passano gradualmente dalla pittura cubista, ad una di sapore surreale.
L’artista, nel suo percorso pittorico non trascura la lezione dei grandi maestri del secondo 900, la  sua rivisitazione, lo porta ad essere un artista di talento.
Dopo un breve periodo trascorso negli USA torna a Firenze,  dove continua la sua personale ricerca pittorica andando incontro ad un futuro successo.
I suoi colori forti sono tipici delle terre del sud d’Italia, ma i temi appartengono a tutte le culture del mondo.

Hanno detto di lui :

“…Introspettivo , cerca prima di tutto se stesso pescando tra ricordi ed attualità .E’ un pittore onirico, surreale, qualche volta poetico , che sposa concetti antichi e moderni trasformandoli con paziente arte”
F. M liberatore.

” I colori. Sono forti violenti a volte , tipici della sua terra , del suo sentire siciliano. In certe opere ho avuto modo di notare l’uso delle lacche , di geranio , di garanza , che sono difficili da trattare , ma che se impiegate con sapienza danno risultati assoluti di purezza .
S. Contini.

L’artista è rappresentato dalla galleria d’arte Mentana di Firenze che ne segue il percorso a livello professionale.

Si consiglia di visionare il suo portfolio online sul sito www.galleriamentana.it sulla nostra piattaforma E-Commerce.

https://www.galleriamentana.it/categoria-prodotto/g-muce/

Per informazioni galleriamentana@galleriamentana.it