Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e analizzare il nostro traffico. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze.
Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Artista, Camilla Vavik Pedersen

Camilla Vavik PedersenAs an engineer and a painter, I am fascinated by both ‘science and mathematics’ and the world of ‘shape and colors’.  

In addition to my experience as a self-taught painter, I have taken several art courses (painting, drawing, act, art expression, etc.) over the last 25 years. I work mostly with acrylic painting on canvas, sometimes in combination with coal or pastels. My paintings typically consist of many layers of paint with figurative and symbolic motives, often in a ‘dreamlike’ and abstract direction. Inspired by nature, music, poetry/texts and human beings, each of my artworks has its own story to tell. 

 

Le opere di Camilla Vavik Pedersen sono un percorso interiore che, pur trovando origine nella sfera della fantasia, si calano nella realtà e nello studio di luoghi della psiche. Il suo racconto evoca sensazioni che sanno di mistico e misterioso: di ricerca accurata di allegorie di arcani che portano a immergersi nei ricordi di narrazioni per giungere all’armonia delle cose e del vivere. Così, all’alba, che saluta la notte, le speranze prendono carattere di sinfonia che si libra nella levità dei simboli dello spirito per rifugiarsi nelle segrete dell’immaginazione.

Evocazioni dei colori delle aurore si soffermano in vortici di nebulose che fanno danzare i sogni che si allontanano nella libertà di tenui sfumature che danno forma alle idee. Le luci che albeggiano, illuminando le architetture del tempo, ricercano la poesia dell’equilibrio, digradano sino ai caliginosi bianchi che rischiarano la libertà espressiva che ha trovato la via per raccontare l’Io.

I toni grevi si stemperano fino ai segni della memoria che s’inoltra in percorsi mai dimenticati per trovare le tracce che conducono allo spirito. I momenti vengono fissati in voli: in desideri che portano lontano, in tratti che incontrano gli azzurri di mari che invitano a un viaggio introspettivo. Le atmosfere si fanno intense e i luoghi dell’animo, che sanno del tempo andato, si palesano adagiandosi nelle certezze che trovano spazio nelle emozioni. Le fumose tonalità si attenuano ripercorrendo le atmosfere grevi delle ansie che prefigurano l’ignoto negli intrichi di affascinanti percorsi inconsci.

Federica Murgia

Exhibitions:

2018 Jan-Feb: Galleria d’Arte Mentana Florence, collective exhibition

2018 January: 'Contemporary Art Fair, Art 3f Paris', collective exhibition

2017 October: Florence Biennale, Italy

2016: Dromedar Kaffebar, Trondheim, separate exhibition

2014 & 2013: Trondheim Art Union, collective exhibition

2012: Oppdal Kulturhus, Oppdal, separate exhibition

 

 

Camilla Vavik Pedersen




Camilla Vavik Pedersen, Contact Information:


 

1 ater the ball
2 my florence
3 fell asleep in the grey of d...
4 frozen moments

Altre informazioni

Camilla Vavik Pedersen, video

Segui su Facebook